All my life I wanted to look like Elizabeth Taylor. Now Elizabeth Taylor looks like me. (Divine)

Bando di concorso PrecArt 2011 – Amore, Sessualità e Modelli di Genere in Mutamento

Posted: Novembre 16th, 2011 | Author: | Filed under: Documenti | Tags: , , , , , , , , | No Comments »

Mi segnalano il seguente bando di concorso su tematiche di genere organizzato da PrecArt. Forse può interessare a qualcun*.

L’Associazione nazionale PrecArt, in collaborazione con l’editore ScriptaWeb e sotto l’egida del Centro Interdipartimentale di Ricerca su Politica e Genere, dell’Università di Padova (CIRSPG), organizza la terza edizione del bando di concorso dedicato ai giovani e alle giovani studiose/i che si interessano alle tematiche di genere.
Troppo spesso gli scritti e i temi innovativi di ricerca non raggiungono i maggiori editori, e quindi non hanno occasioni di visibilità. La ricerca indipendente è fortemente penalizzata, specialmente in Italia, da una mancanza di finanziamenti per la scrittura, la revisione, la stampa e la distribuzione di autori nuovi e idee che contribuiscano ad uno scambio che attraversi le generazioni senza riprodurre dinamiche di potere prestabilite. Per superare almeno alcuni dei gap e delle difficoltà attuali, il bando CondivIDEE dà la possibilità a giovani studiosi e studiose precarie (di età inferiore ai 45 anni, o comunque non strutturati in ambito universitario) di pubblicare contributi (di auto-riflessione, ricerca applicata e/o critica teorica) presentati in forma di saggio originale e innovativo.

Il tema per il 2011 è: “Amore, Sessualità e Modelli di Genere in Mutamento”.

Ci interessano scritti capaci di mettere in luce le ambivalenze e le contraddizioni esistenti tra il sistema di genere pubblico e l’ambito del privato, le tensioni tra femminilità e mascolinità dominanti e marginali, gli spazi di negoziazione quotidiana delle pratiche sessuali e dei ruoli di genere, tra eteronormatività e omofobia.
Ciascuna autrice/autore tratterà il tema a partire dalle proprie esperienze di ricerca e vita, pur adeguandosi ad un criterio metodologico condiviso: l’esplicito posizionamento dell’autore/autrice.
Gli scritti possono riguardare varie aree disciplinari e adottare metodologie di ricerca diverse, come le interviste in profondità, le storie di vita, l’autonarrazione critica, oppure sviluppare una teoria situata e sessuata. Per chiarire il tipo di posizionamento autoriflessivo che cerchiamo, proponiamo qui tre possibili modelli:

à la Lonzi/Mieli/Anzaldua: costruire l’intera riflessione a partire dalla propria esperienza personale;
à la Puwar (Noise of the Past): utilizzare la storia della propria famiglia come filo rosso di un ragionamento storico-sociale ampio e intergenerazionale;
à la Butler (Undoing Gender): inserire una narrazione autobiografica di sé in coda all’articolo, per esplicitare il proprio posizionamento rispetto all’oggetto trattato, anche per non rimanere imbrigliati/e negli angusti steccati disciplinari.

Questi scritti devono essere stati realizzati a partire dal 2008, in inglese o in italiano, e potranno essere pubblicati sia in formato digitale interattivo, che cartaceo, attraverso la piattaforma innovativa MyPOD sviluppata dall’editore ScriptaWeb, senza che l’autore/trice debba sostenere alcun costo.
L’editore garantisce la registrazione dell’ISBN, la validità a fini concorsuali della pubblicazione e il diritto d’autore.

Modalità di partecipazione

L’iniziativa è aperta a tutte le ricercatrici e i ricercatori precari (di età inferiore ai 45 anni, o comunque non strutturati in ambito universitario) che scrivono in italiano o in inglese.
Per partecipare si dovrà compilare la scheda di partecipazione, da inviare insieme al file digitale del manoscritto. Non si accettano pubblicazioni inviate esclusivamentein formato cartaceo.

Non si accettano manoscritti superiori a 30.000 caratteri (spazi inclusi – circa 20 pagine).
Verrà data precedenza a opere inedite che utilizzino teorie, temi e pratiche di ricerca innovative, interdisciplinari, socialmente e politicamente rilevanti. Si incoraggiano particolarmente a partecipare le giovani donne e i giovani uomini che fanno ricerca. ma che non hanno accesso a fondi per pubblicare le loro riflessioni, o che non sono stabilizzati in ambito istituzionale.

Comitato redazionale:

Laura Fantone
Manuela Galetto
Gaia Giuliani
Sveva Magaraggia
Chiara Martucci
Francesca Pozzi

Come e dove spedire il materiale:

Per partecipare occorre compilare la scheda di partecipazione salvata in formato pdf, unitamente all’abstract o al testo completo dell’articolo entro il 15 dicembre 2011 a bando@precart.net con il seguente titolo nell’oggetto: Bando CondivIDEE 2011

 (36 KB)Scheda di partecipazione (36 KB)




Leave a Reply

  •